Corporate Governance

Modello 231

“Lamiflex ha scelto di aderire al Modello 231 per adeguarsi agli standard internazionali e migliorare la gestione della sicurezza, aumentando ulteriormente la consapevolezza del personale su competenze e ruoli all’interno dell’organizzazione,  nei vari passaggi dei processi produttivi.

Con questa scelta l’azienda ottimizza ulteriormente il livello di sicurezza e controllo, implementando i processi e le procedure che il modello prevede. Una formazione dedicata al personale, accompagna questo processo di tutela e valorizzazione”.

Il Modello 231 relativo a Lamiflex Composites, è in attesa di essere integrato nel Modello 231 di Lamiflex, in conseguenza alla fusione per incorporazione avvenuta il 1 novembre 2017.


Condizioni Generali

Condizioni Generali di Acquisto e Subfornitura

Per Lamiflex, l’Ufficio Acquisti riveste un ruolo fondamentale. Sta nella competenza e nell’abilità di chi si occupa di Acquisti reperire le materie prime della miglior qualità al prezzo più favorevole, così come riuscire a instaurare rapporti di partnership saldi e duraturi con i fornitori.

Punto nevralgico dell’azienda, l’Ufficio Acquisti è rappresentativo di valori come la professionalità, la reputazione costruita negli anni e la solidità su cui Lamiflex fonda la propria leadership nel settore.

In Lamiflex, inoltre, R&D e Ufficio Acquisti hanno un dialogo continuo e costruttivo. Gli spunti e i suggerimenti di chi opera in prima linea con i fornitori sono sempre recepiti da chi invece si dedica allo studio di nuovi prodotti o al perfezionamento di quelli già esistenti. Questa stretta e proficua interazione si riflette positivamente sull’intera attività aziendale, creando un unico team di lavoro sul mercato.

Condizioni Generali di Acquisto Appalto e di Subfornitura

Le seguenti Condizioni Generali di Acquisto e di Subfornitura sono le uniche che disciplinano gli Ordini emessi da Lamiflex S.p.A., fatto salvo il caso di loro specifica deroga in forma scritta o di specifici accordi e contratti sottoscritti tra le parti. I Capitolati di Fornitura, laddove richiamati, costituiscono parte integrante delle presenti condizioni.

CLAUSOLE GENERALI

  1. Entro 7 giorni dal ricevimento dell’Ordine, il Fornitore dovrà renderne una copia debitamente firmata per accettazione via fax o via mail. Nel caso in cui il Fornitore non provveda ad inviare copia sottoscritta entro detto termine, l’Ordine viene considerato tacitamente accettato.
  2. Le date, le quantità, i luoghi ed i termini di consegna e/o di fornitura presenti nell’Ordine sono vincolanti per il Fornitore. In caso di mancato rispetto delle condizioni pattuite, Lamiflex può richiamare il Fornitore ad adempiere e, nel caso di grave e reiterato inadempimento, procedere alla risoluzione anticipata del contratto, fatto salvo il risarcimento di tutti i danni. In caso di ritardata consegna, Lamiflex potrà applicare al fornitore una penale del 3% per ogni settimana di ritardo che ecceda la franchigia di una settimana, fino al raggiungimento di un massimo del 10% del valore totale dell’Ordine. L’eventuale consegna in anticipo rispetto alla data pattuita sarà accettata a condizione che: 1. Il pagamento resti invariato rispetto alla naturale scadenza dell’Ordine; 2. vi sia disponibilità di spazio necessario per lo stoccaggio a magazzino; in assenza, la merce potrà essere respinta a rischio e spese del Fornitore.
  3. Il luogo di consegna è il luogo nel quale beni e/o servizi devono essere forniti in conformità a quanto disposto nell’Ordine. Le spedizioni dovranno essere accompagnate dai relativi documenti di trasporto nei quali dovranno apparire il n° Ordine, codice dei prodotti, la precisa destinazione delle merci all’indirizzo richiamato in ordine. Tutti i colli che arriveranno senza dicitura e/o sprovvisti di D.D.T. saranno rispediti al mittente ed oggetto di emissione Non Conformità.
  4. I beni dovranno essere imballati a cura e spese del Fornitore in modo idoneo ed adeguato al tipo di prodotto e di trasporto al fine di garantirne l’integrità e la sicurezza degli operatori durante la movimentazione.
  5. Ad ogni fornitura dovranno essere allegati i documenti attestanti la qualità e la conformità dei prodotti forniti (Certificato di Conformità, Analisi Chimiche, tecniche, ecc.) nonché l’eventuale scadenza laddove questa sia un requisito. Per i materiali a scadenza, dovranno essere garantiti almeno i tre quarti di vita massima, salvo diversamente richiesto dal capitolato di fornitura.
  6. I materiali forniti da “Rivenditori/Distributori” devono essere consegnati con Certificati di Conformità all’Ordine, che garantiscano il corretto stoccaggio del materiale e copia del Certificato di Conformità del Costruttore/Produttore.
  7. Le sostanze chimiche dovranno essere fornite complete di documentazione prevista dal Reg. 1907/2006 e s.m.i. (REACH) e Reg. 1272/2008 e s.m.i. (CLP) ovvero schede di sicurezza in lingua italiana.
  8. Nel caso di cessazione di produzione, da parte del Fornitore, di un articolo in usuale fornitura, il Fornitore è tenuto ad informare Lamiflex con un anticipo che permetta, se necessario, un approvvigionamento tale da garantire a Lamiflex la continuità della propria produzione.
  9. I prezzi indicati in Ordine si ritengono fissi fino al completamento della fornitura. I pagamenti verranno eseguiti in conformità a quanto stabilito in Ordine a condizione che: sia stata emessa valida fattura; la fornitura sia stata accettata dal controllo qualità secondo quanto previsto al successivo capitolo “Clausole relative all’assicurazione della qualità”; non vi siano inadempienze contrattuali sospese notificate al Fornitore da Lamiflex. I pagamenti che avessero scadenza al 31 agosto e al 31 dicembre di ogni anno dovranno essere improrogabilmente spostati al giorno 10 del mese successivo. Il credito derivante dall’Ordine non può essere trasferito o ceduto a terzi.
  10. Il Fornitore manterrà confidenziali tutte le informazioni commerciali e tecniche rese disponibili da Lamiflex, in quanto oggetto di diritti di privativa industriale di quest’ultima, nonché i risultati eventualmente conseguiti nell’esecuzione dell’Ordine ricevuto da Lamiflex, impegnandosi a trasmettere a quest’ultima ogni informazione e dato e riconoscendone la proprietà della stessa. I medesimi impegni saranno estesi dal fornitore anche nei confronti dei propri dipendenti e subfornitori. Tutti i requisiti di Qualità trasmessi da Lamiflex, dovranno essere integralmente comunicati dal Fornitore e fatti osservare al subfornitore. Tutte le informazioni e i dati contenuti nell’Ordine e nei relativi allegati dovranno essere considerati strettamente confidenziali ed utilizzati per gli scopi dell’ordine e non potranno essere comunicati L’Ordine non potrà essere ceduto dal Fornitore a terzi senza il preventivo consenso scritto di Lamiflex.
  11. Nel caso in cui quanto commissionato in Ordine venga eseguito presso i locali di Lamiflex (appalto), il Fornitore si obbliga a porre in essere tutte le misure tecniche nell’esecuzione delle attività atte a garantire la sicurezza ed incolumità dei propri lavoratori, uniformandosi alla normativa in materia di sicurezza ed igiene del lavoro (DLgs 81/08 e s.m.i.), nonché alle informazioni fornite da Lamiflex sui rischi derivanti dall’ambiente di lavoro, alle misure e procedure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione alla propria attività. Ogni subappalto deve essere obbligatoriamente comunicato a Lamiflex e sarà autorizzato esclusivamente a subappaltatori preventivamente autorizzati da Lamiflex, impregiudicati ogni responsabilità ed obbligo del Fornitore nell’esecuzione dell’Ordine.
  12. In qualsiasi momento Lamiflex potrà recedere unilateralmente dall’Ordine, in tutto o in parte, a mezzo notifica scritta al Fornitore. Al suo ricevimento, l’attività oggetto del recesso dovrà essere immediatamente interrotta e Lamiflex pagherà al Fornitore una somma adeguata a coprire i costi diretti sostenuti dallo stesso per sua esecuzione a causa del recesso. Il Fornitore accetterà tale somma a completa tacitazione e soddisfazione di ogni pretesa derivante dal recesso in questione e farà ogni possibile sforzo per ridurre i costi diretti di cui sopra. Per nessuna ragione l’ammontare pagato da Lamiflex al Fornitore in ragione del recesso potrà eccedere il prezzo che sarebbe stato pagato da Lamiflex qualora il lavoro fosse stato completato. Lamiflex si riserva il diritto di richiedere comunque la consegna della fornitura approntata e della relativa documentazione.
    Lamiflex avrà diritto di risolvere in tutto o in parte l’Ordine mediante notifica scritta con effetti dalla data della sua ricezione da parte del Fornitore, nei seguenti casi:
    – mancata consegna delle forniture nelle date di consegna pattuite;
    – non conformità della fornitura ai requisiti tecnico-qualitativi previsti in ordine;
    – mancata osservanza del disposto alle clausole 2, 5, 7 ed al successivo capitolo “Clausole relative all’applicazione del Modello Organizzativo Gestionale D.Lgs. 231/01”
    – violazione delle norme previdenziali, assicurative, antinfortunistiche, e ambientali applicabili che determinino pregiudizio o danno per Lamiflex;
    – il Fornitore cessa la propria attività, nonché in caso di insolvenza, fallimento, concordato preventivo o qualsiasi procedura concorsuale a suo carico.
    In caso di risoluzione dell’Ordine, Lamiflex avrà diritto al rimborso dei costi, spese ed oneri sostenuti ivi compresi quelli derivanti dall’approvvigionamento della Fornitura presso terzi, oltre al risarcimento degli ulteriori danni effettivamente subiti quale conseguenza di tale risoluzione
  13. Ogni rapporto qui disciplinato è regolato dalla Legge italiana. Ogni eventuale controversia derivante dai rapporti qui disciplinati sarà devoluta alla competenza esclusiva del Foro di Bergamo, con espressa esclusione dei fori alternativi.

CLAUSOLE RELATIVE ALL’APPLICAZIONE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO GESTIONALE D.LSG.231/01

  1. Il Fornitore dichiara di conoscere le disposizioni di cui al D.Lgs 231/2001 e di aver preso visione delle disposizioni di cui al Codice Etico di Lamiflex S.p.A. nonché di svolgere la propria attività secondo le modalità idonee ad evitare il verificarsi di fatti illeciti rilevanti ai sensi del citato Decreto. La realizzazione o il tentativo di realizzazione da parte del Fornitore e di chiunque presti attività lavorativa per esso di violazioni al codice etico di Lamiflex o di comportamenti rilevanti ai sensi della richiamata normativa, del quale in qualunque momento la Società sia venuta a conoscenza, legittima quest’ultima a recedere dal contratto per giusta causa.

CLAUSOLE RELATIVE ALL’ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ

  1. Il Fornitore deve garantire e mantenere l’applicazione del livello di Sistema di Qualità che gli è stato riconosciuto al momento della qualifica per tutta la durata dell’ordine (ivi comprese competenze, eventuali qualifiche delle persone, dei processi, ecc). In relazione al tipo di fornitura in riferimento all’Ordine, Lamiflex si riserva il diritto di attivare uno specifico piano di qualità o di controllo fornitura.
  2. Previa comunicazione, il Fornitore (inclusi eventuali subfornitori) dovrà consentire a Lamiflex, al suo Cliente e agli Enti di Sorveglianza, l’accesso nei luoghi dove i beni vengono prodotti o i servizi vengono eseguiti, nonché la presa visione delle relative certificazioni, senza che questo sollevi il Fornitore dai propri obblighi di garanzia o costituisca accettazione.
  3. Il fornitore garantisce che la Fornitura è conforme ai requisiti stabiliti nell’Ordine e nei relativi allegati e che è esente da difetti di materiale e/o di fabbricazione, esente da difetti di progettazione, esente da difetti relativi al software ove applicabile. Ogni eventuale variazione dovrà essere accettata per iscritto da Lamiflex. Se non diversamente specificato, tutte le forniture dovranno essere conformi alla revisione dei documenti tecnici in vigore alla data di emissione dell’ordine.
  4. ll fornitore, nel caso in cui il prodotto non rispetti le caratteristiche richieste (prodotto non conforme), dovrà dare immediata comunicazione scritta alla funzione Controllo Qualità di Lamiflex, isolare ed identificare il prodotto non conforme in attesa delle decisioni che perverranno in forma scritta da parte del controllo qualità di Lamiflex per approvazione e relativo trattamento.
  5. L’accettazione dei beni e/o servizi è soggetta ad ispezione e/o controllo al fine di verificarne la carenza di vizi, l’esattezza e l’idoneità. Ogni vizio o difetto sarà comunicato al Fornitore nel momento della scoperta. Eventuali articoli che dovessero risultare non conformi in sede di accettazione e/o di lavorazione, dovranno essere sostituti a carico ed onere del Fornitore entro il termine di 10 giorni dalla messa a disposizione dei beni, anche nel caso in cui la relativa fattura fosse già stata pagata. In caso contrario, Lamiflex sarà autorizzata ad effettuare direttamente o tramite terzi ogni opportuna correzione del difetto a spese del Fornitore, fatto salvo il diritto di agire per il risarcimento del maggior danno, compreso il fermo di produzione.
  6. Ogni Non Conformità del prodotto sarà resa nota al Fornitore con emissione di rapporto di non conformità. I costi derivati dalla non conformità saranno addebitati al fornitore. Il costo di gestione della non conformità è di 50€ e viene addebitato alla terza segnalazione nell’arco di un anno solare.
  7. Il Fornitore prende atto ed accetta che la fornitura non accettata sarà considerata come mai consegnata ed in tal caso troverà applicazione al punto 2.

CLAUSOLE AGGIUNTIVE PER I FORNITORI SETTORE AERONAUTICO (A)

  1. Se non già certificato in accordo alla norma EN-AS-JISQ-9100, il Fornitore metterà in atto tutti gli sforzi per acquisire detta certificazione.
  2. Il fornitore deve garantire la prevenzione di parti contraffatte.
  3. Ogni modifica all’organizzazione, ai processi, ai prodotti o ai servizi incluse le modifiche all’uso di subfornitori o ai siti produttivi afferenti all’ordine in essere, dovranno essere preventivamente concordati.
  4. In caso di subfornitura, il fornitore è tenuto a garantire il flow-down dei requisiti Lamiflex.
  5. Il fornitore è tenuto a conservare e a rendere disponibile la documentazione afferente la fornitura per un periodo non inferiore a 5 anni dalla data di consegna.
  6. Il fornitore deve assicurare che i propri dipendenti abbiano la consapevolezza del:
    -loro contributo alla conformità del prodotto e del servizio;
    -loro contributo alla sicurezza del prodotto;
    -importanza del comportamento etico.

CLAUSOLE AMBIENTALI

  1. Si raccomanda l’ottemperanza alle disposizioni legislative ambientali, a titolo esemplificativo ma non esaustivo: la presenza di tutte le autorizzazioni richieste per svolgere l’attività (es. emissioni in atmosfera, scarichi, gestione rifiuti), la presenza del CPI se richiesto, ecc.

MACCHINARI E ATTREZZATURE

  1. Il Fornitore dichiara, garantisce e certifica che macchine/attrezzature saranno conformi alle direttive CE, relativamente alla sicurezza dei prodotti, inclusa ma non limitatamente, alla Direttiva 2006/42/CE (Direttiva Macchine) e successivi aggiornamenti.
  2. Il Fornitore garantisce la disponibilità di pezzi di ricambio di impianti, macchine e strumenti per un periodo minimo di 10 anni dall’acquisto. I prodotti oggetto di fornitura si intendono in garanzia per un periodo minimo di 12 mesi dalla data di consegna/ collaudo.
  3. Al fine di garantire il corretto utilizzo e la manutenzione delle macchine/attrezzature, il Fornitore dovrà fornire Certificatine di Conformità / corretta installazione e relativo libretto di uso e manutenzione in lingua italiana.

Le presenti CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO APPALTO E DI SUBFORNITURA sono da considerarsi parte integrante degli ordini emessi da Lamiflex S.p.A.

Condizioni Generali di Vendita

Lamiflex fa della trasparenza uno dei punti fermi della propria filosofia e della propria operatività. Le seguenti Condizioni Generali di Vendita costituiscono parte integrante di qualunque offerta o accordo per la compravendita di beni in cui Lamiflex si pone come parte venditrice. Ogni clausola proposta dal compratore, presentata in qualunque forma, che sia in conflitto con le presenti Condizioni Generali di Vendita, non sarà applicabile.

Come l’Ufficio Acquisti, anche l’ufficio Vendite, ricopre un ruolo piu’ che strategico dell’azienda. La capacità di offrirsi ad un mercato nei tempi e nelle modalità corrette, determinano, insieme alla qualità del prodotto, il successo di Lamiflex, che diviene cos’ per molteplici clienti, un partner, solido ed portatore di innovazione.

DOCUMENTO CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

  1.  Le presenti condizioni formano parte integrante di ogni e qualsiasi offerta o accordo per la compravendita di beni dei quali sia parte venditrice la LAMIFLEX.
  2. Qualsiasi clausola in conflitto con le presenti C.G.V. proposta dal Compratore in qualunque forma, non sarà applicabile.
  1. Ogni offerta da parte di LAMIFLEX  è valida per un periodo di 60 (sessanta) giorni dalla data di emissione, a meno che nell’offerta stessa venga espressamente pattuito altrimenti.
  2. LAMIFLEX si riserva il diritto di revocare una propria offerta antecedentemente alla ricezione dell’ ordine del Compratore.
  3. Le offerte di LAMIFLEX, sia verbali sia scritte, non costituiscono impegno ad eseguire la fornitura fino all’invio da parte di LAMIFLEX dell’eventuale conferma d’ordine.
  4. Gli ordini si intenderanno accettati solo se confermati per iscritto da LAMIFLEX.
  1. Salvo accordi particolari, verranno applicati i prezzi in vigore al momento della spedizione o della consegna della merce.
  2. In nessun caso l’imballo verrà preso di ritorno.
  1. Salve pattuizioni scritte diverse, la merce ordinata viene resa franco gli stabilimenti di LAMIFLEX con imballo addebitato al costo.
  2.  In nessun caso l’imballo verrà preso di ritorno.
  1. Con “termini di consegna” (t.d.c.), indicati sulla conferma dell’ordine, si intende la settimana in cui LAMIFLEX prevede che la merce sarà pronta per la spedizione (e non la data di consegna ai sensi degli Incoterms). Tali t.d.c. sono da intendersi indicativi e salvo imprevisti o cause di forza maggiore e quindi non impegnativi per LAMIFLEX.
  2. Salvo diverse pattuizioni scritte, LAMIFLEX non è tenuta a corrispondere indennizzi di sorta per eventuali danni, diretti o indiretti, imputabili a ritardata consegna, ad interruzione, o a risoluzione della fornitura per comprovati motivi.
  3. Nel caso in cui non venga comunicato da LAMIFLEX, o specificamente concordato per iscritto, la merce verrà consegnata in base alla pianificazione produttiva stabilita da LAMIFLEX.
  1. Le merci – anche se vendute franco destino – viaggiano sempre a totale rischio e pericolo dell’acquirente.
  1. Salvo differenti accordi scritti, il pagamento è da intendersi alla consegna della merce o ad avviso merce pronta.
  2. I pagamenti sono dovuti dall’acquirente nei termini di cui all’art. 4 D. Lgs. 231/02, ovvero in quelli concordati, anche in caso di ritardi nell’arrivo a destino della merce, di danneggiamenti e/o perdite, parziali o totali, avvenuti durante il trasporto, nonché nel caso in cui, le merci messe a disposizione dell’acquirente presso LAMIFLEX, non vengano ritirate dall’acquirente, ovvero vengano ritirate con ritardo superiore a dieci giorni dall’avviso di merce pronta.
  3. Nel caso di ritardato pagamento l’acquirente è tenuto a corrispondere a LAMIFLEX addebito di mora disciplinato dal D.Lgs. 231/02, ad un tasso pari all’EURIBOR maggiorato del 5%.
  1. Salvo differenti accordi scritti, s’intenderanno in ogni caso ammesse le tolleranze d’uso, sia sui prodotti finiti, sia sui singoli elementi che li compongono.
  1. I prodotti di LAMIFLEX vengono venduti al metro, al pezzo o, occasionalmente, al Kg.
  2. È facoltà di LAMIFLEX, in funzione delle pezzature disponibili a magazzino e/o del quantitativo appositamente fabbricato per lo specifico ordine, consegnare ed addebitare quantità del 5% in più o in meno rispetto alle quantità ordinate.
  1. Qualora la consegna dovesse essere ritardata al punto che sarebbe irragionevole chiedere al Compratore di accettare la merce, il Compratore, senza che da ciò derivino a suo favore diritti a rimedi di sorta, avrà diritto a risolvere il contratto dandone preavviso scritto, a mezzo lettera raccomandata, a LAMIFLEX. Tale diritto non verrà tuttavia mai in essere per ritardi rispetto ai t.d.c. inferiori ai tre mesi.
  2. Quando non venisse rispettata dall’Acquirente, anche solo in parte, una delle condizioni stabilite per la fornitura, o quando si verificassero variazioni di qualsiasi genere nella sua ragione sociale, nella sua proprietà o nella sua capacità commerciale, come pure in caso di constatata difficoltà nei pagamenti da parte dell’Acquirente anche nei confronti di terzi, è in facoltà di LAMIFLEX di sospendere le ulteriori consegne e/o di risolvere gli eventuali ordini in corso.
  1. LAMIFLEX garantisce che le merci consegnate sono prive di vizi (difetti). Le merci saranno da considerarsi difettose solo ove non siano conformi alle caratteristiche concordate espressamente in relazione a quella particolare consegna, oppure alle specifiche ed alle normative generali e/o particolari applicate al momento della consegna. Fatto salvo quanto sopra precisato, LAMIFLEX non è responsabile per altre funzionalità, qualità e caratteristiche della merce. Eventuali dichiarazioni contenute in informazioni sui prodotti, cataloghi, siti internet, listini prezzi o in altre informative comunque concernenti la merce, saranno vincolanti per LAMIFLEX soltanto nel caso in cui esse siano state espressamente richiamate nella relativa offerta o nella relativa conferma d’ordine.
  2. La durata nel tempo dei nostri prodotti, a partire dalla data di spedizione, è condizionata dall’impiego, dalla corretta installazione, dalla corretta conservazione e dal rispetto della normativa applicabile.

Nessuna responsabilità potrà essere attribuita a LAMIFLEX in caso di un utilizzo improprio della merce o a una sua non corretta manipolazione in data successiva alla spedizione.

  1. Eventuali reclami riguardanti la quantità o il tipo della merce fornita, dovranno essere notificati per iscritto a LAMIFLEX entro otto giorni dal ricevimento della stessa da parte dell’Acquirente.
  2. Eventuali reclami sulla qualità della merce dovranno essere notificati per iscritto a LAMIFLEX entro otto giorni dalla constatazione del vizio e comunque non oltre trenta giorni dalla ricezione della merce.
  3. Le merci riscontrate difettose per motivi qualitativi dovranno essere restituite, convenientemente imballate, in porto franco a LAMIFLEX. In caso contrario non potrà esservi sostituzione o riaccredito.

Al ricevimento del reso, il Servizio Controllo Qualità di LAMIFLEX sottoporrà a scrupolosa verifica la congruità del reclamo. Per tutte le merci che, come risultato di tale verifica, saranno trovate difettose, LAMIFLEX sarà tenuta, a proprie spese ed in un lasso di tempo ragionevole, a correggere il difetto oppure, a sua scelta, a consegnare una nuova partita di merci non difettose.

  1. Nel caso di carenze quantitative, LAMIFLEX provvederà a consegnare la quantità mancante, alle stesse condizioni di resa valide sull’ordine originale. Infine, invece di procedere a correggere il difetto o la carenza quantitativa, LAMIFLEX potrà a sua scelta riconoscere al Compratore la diminuzione di valore delle merci, in proporzione al difetto o alla carenza quantitativa.

Non verranno presi in considerazione reclami riguardanti la qualità della merce se la stessa avrà subito manomissioni effettuate da chiunque o se, in mancanza di pagamento, il reclamo verrà notificato dopo la scadenza del termine pattuito per il pagamento stesso. Eventuali reclami o contestazioni riguardanti una singola consegna di merce non esonerano l’acquirente dal ritirare la restante quantità in ordine, entro i limiti dell’ordinazione o dell’impegno.

  1. Sia in caso di difetti, sia di carenze quantitative nelle merci, il Compratore non ha diritto ad invocare ulteriori rimedi oltre ai rimedi indicati nelle presenti Condizioni di Vendita o concordati in un contratto separato con LAMIFLEX.
  1. Le parti non sono responsabili per ritardi nell’adempimento o per inadempimenti alle rispettive obbligazioni, fatto salvo l’obbligo di procedere ai pagamenti dovuti, quando il ritardo o l’inadempimento siano dovuti a cause di Forza Maggiore, ovvero ad eventi e/o circostanze al di fuori del proprio ragionevole controllo, come nel caso di guerra, incendio, controversie di lavoro (queste ultime anche originatesi all’interno di una delle parti), etc.
  2. Tali ritardi o inadempimenti non costituiranno inadempimento contrattuale ed il termine per adempiere dovrà essere esteso di un periodo equivalente a quello durante il quale l’adempimento è stato impedito dalla forza maggiore.
  3. Qualora tale ritardo o inadempimento continui per più di tre mesi, le parti avranno il diritto unilaterale di risolvere il contratto di compravendita limitatamente alle merci non ancora spedite o consegnate al Compratore. Nel caso in cui il contratto venga risolto sulla base di quanto sopra indicato, nessuna delle parti avrà diritto a risarcimenti o indennità di sorta, ma l’acquirente avrà il diritto di chiedere a LAMIFLEX il riaccredito dei pagamenti anticipati per merci non consegnate e LAMIFLEX avrà la facoltà, ma non l’obbligo, di far rientrare le eventuali merci in transito non ancora giunte a destino.
  1. Ad eccezione di quanto espressamente stabilito nelle presenti C.G.V. o di quanto altrimenti esplicitamente concordato, in nessun caso (ivi compresi i casi di responsabilità da prodotto) LAMIFLEX sarà responsabile per qualunque perdita o danno incidentale, indiretto, conseguente o per lucro cessante, ivi compresi (ma non limitatamente) a perdite di guadagno, diminuzione nella produzione, scarto nella produzione o reclami dei clienti del Compratore. Tale limitazione, tuttavia, non si applica nel caso di provata negligenza grave o dolo.
  2. LAMIFLEX non è comunque responsabile per qualsivoglia pretesa, qualora la stessa le sia stata comunicata dopo oltre un anno dalla data in cui il rischio relativo alle merci è passato al Compratore.
  1. I contratti relativi alle vendite sono disciplinati dalla Legge Italiana.
  2. Per ogni contestazione, pretesa e azione riferite alla vendita è esclusivamente competente l’Autorità giudiziaria di Bergamo, anche in caso di connessione di cause. Con l’accettazione delle presenti Condizioni Generali di Vendita l’acquirente rinuncia ad eventuali proprie Condizioni Generali d’Acquisto considerate singolarmente o nel loro complesso.

Carta Pari opportunità

Valorizzare la diversità

Adottando la “Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro”, Lamiflex intende il contribuire in modo concreto alla lotta contro qualunque discriminazione – di genere, età, disabilità, etnia, fede religiosa e orientamento sessuale – impegnandosi, allo stesso tempo, a valorizzare le diversità all’interno della propria struttura aziendale, con particolare riguardo alle pari opportunità tra uomo e donna.


Codice Etico

“Il codice etico Lamiflex definisce i valori ed i principi aziendali, raccomandando e promuovendo uno standard elevato di professionalità. E’ uno strumento di garanzia e di affidabilità, che tutela il patrimonio e la reputazione dell’azienda. Espressione di quei principi di trasparenza, correttezza, preparazione e serietà che Lamiflex mette in campo da più di 40 anni”.

×
WordPress Video Lightbox Plugin
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
Ok